CronacaPrimo Piano

Ponte crollato sulla A6, si valutano omissioni in manutenzione

Acquisite carte in sede Autofiori e Sina

La Guardia di finanza sta eseguendo alcune acquisizioni di documenti che riguardano la progettazione e la realizzazione oltre agli schemi di ispezioni periodiche e manutenzioni del viadotto Madonna del Monte, sull’A6. Il viadotto era parzialmente crollato il 24 novembre a causa di una grossa frana che si era staccata dalla collina e aveva falciato i piloni, facendo crollare circa 30 metri di impalcato.

La Gdf ha operato le acquisizioni documentali disposte dalla procura di Savona presso gli uffici di Torino della società Autostrada dei Fiori e nelle sedi di Milano e Savona della Sina (entrambe società del gruppo Gavio). Il fascicolo d’indagine al momento è a carico di ignoti. Autostrada dei Fiori è concessionaria del tratto autostradale interessato dal crollo mentre Sina si è occupata di eseguire le ispezioni periodiche di tutti i tratti autostradali dati in concessione al Gruppo Gavio. Le carte acquisite oggi verranno sottoposte a analisi in base alle indicazioni fornite dai tre ctu della procura. (ANSA)

Tags

Articoli correlati