Cronaca

Piacenza, Sebastiani cercò di depistare le indagini dopo l’omicidio di Elisa

Emergono nuovi dettagli sulla terribile vicenda di Piacenza. Dopo aver ucciso Elisa Pomarelli, Massimo Sebastiani ha inviato alcuni messaggi alla giovane, probabilmente nel tentativo di depistare le indagini sulla sua scomparsa.

I messaggi sono ora agli atti della Procura di Piacenza, che indaga sul delitto della 28enne per cui l’uomo si trova in carcere, reo confesso. Nei due messaggi, uno scritto e uno vocale, Massimo chiedeva scusa a Elisa per una lite di poco prima e poi le chiede di richiamarlo.

Delitto di Piacenza, in due video il lato oscuro di Sebastiani

Tags

Articoli correlati