CronacaPrimo Piano

Pedofilia, si dimette l’arcivescovo di Santiago. Accusato di aver coperto abusi

Papa Francesco ha accettato oggi la rinuncia al governo pastorale di Ricardo Ezzati Andrello

Si è dimesso il cardinale Ricardo Ezzati Andrello, arcivescovo di Santiago. Oggi Papa Francesco ha accettato la rinuncia al governo pastorale, nominando amministratore apostolico “sede vacante et ad nutum Sanctae Sedis” monsignor Celestino Aós Braco, finora vescovo di Copiapó (Cile).

Andrello, italiano naturalizzato cileno, è indagato per presunti occultamenti in vicende di pedofilia che riguardano uomini del clero. Lo scorso gennaio, la Commissione per i diritti umani del Senato cileno, gli aveva revocato la cittadinanza cilena concessa per grazia. L’arcivescovo aveva presentato la sua rinuncia il 7 gennaio 2017.

Tags

Articoli correlati