Cronaca

Papa: le tombe gridano pace, fermatevi fabbricatori di armi

ROMA, 02 NOV – “Queste tombe sono un messaggio di pace: fermatevi fratelli e sorelle, fermatevi fabbricatori di armi, fermatevi!”: lo ha detto Papa Francesco nell’omelia della Messa al cimitero militare francese di Roma. “Queste tombe gridano pace” e noi “lottiamo sufficientemente perché non ci siano le guerre, perché non ci siano le economie dei Paesi fortificate con l’industria delle armi?”, ha chiesto il Papa. Francesco, nella Messa per la commemorazione dei defunti del 2 novembre, ha sottolineato ancora che “la guerra mangia i figli della patria”. “Sono sicuro che tutti questi che sono andati in buona volontà, chiamati dalla patria per difenderla, sono col Signore”. Poi ha aggiunto che prima della Messa si è fermato davanti ad una tomba che portava la scritta “inconnu”, non conosciuto, “neppure il nome”, ha commentato il Papa. “Nel cuore di Dio c’è il cuore di tutti noi ma questa è la tragedia della guerra”, ha sottolineato. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati