Cronaca

Padre assente per 40 anni: la condanna della Cassazione

Condannato per danni morali e patrimoniali

Il padre di una donna aveva riconosciuto la figlia accettandone la paternità ma poi, per 40 anni, è stato un padre “assente”, come lui stesso si è definito, dal punto di vista economico e morale.
La Cassazione ha condannato l’uomo a risarcire la figlia con 67.000 euro per danni morali e patrimoniali. Secondo il padre l’educazione della ragazza avrebbe dovuto essere compito esclusivo della madre.

Articoli correlati