CronacaPrimo Piano

Orrore ad Aosta: madre uccide i due figli, poi si suicida

La donna, infermiera all'ospedale, avrebbe praticato ai due bambini un'iniezione letale

Marisa Charrère, 48 anni, ha ucciso i figli di 7 e 9 anni e poi si suicidata. E’ accaduto nella notte in un’abitazione nel centro di Aymavilles, paese a pochi chilometri da Aosta. La donna, infermiera all’ospedale della città, avrebbe praticato ai due bambini un’iniezione letale. Ad avvertire la polizia è stato il marito della donna, Osvaldo Empereur, agente del corpo forestale della Valle d’Aosta, che dopo il suo rientro a casa, verso mezzanotte, ha trovato i corpi dei figli e della moglie.

Secondo una prima ricostruzione della polizia la donna, infermiera all’ospedale di Aosta, ha praticato ai due bambini una iniezione letale, un cocktail di farmaci che la donna ha portato a casa dal luogo di lavoro. Questa la prima ipotesi formulata dagli inquirenti. Disposta l’autopsia sui cadaveri.

All’interno dell’abitazione la donna ha lasciato due lettere, ora al vaglio degli inquirenti, nelle quali si doleva del peso insopportabile delle avversità della vita.

Tags

Articoli correlati

Leggi anche

Close