Cronaca

Omofobia: Cei, serve dialogo, sentire anche voce cattolici

ROMA, 28 APR – “Sentiamo il dovere di riaffermare serenamente la singolarità e l’unicità della famiglia, costituita dall’unione dell’uomo e della donna”: lo dicono i Vescovi italiani intervenendo sul ddl Zan. “Auspichiamo quindi che si possa sviluppare nelle sedi proprie un dialogo aperto e non pregiudiziale, in cui anche la voce dei cattolici italiani possa contribuire alla edificazione di una società più giusta e solidale”. “Una legge che intende combattere la discriminazione non può e non deve perseguire l’obiettivo con l’intolleranza, mettendo in questione la realtà della differenza tra uomo e donna”, dice la Conferenza Episcopale Italiana. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati