CronacaItaliaPrimo Piano

Omicidio Mario Cerciello Rega, studente americano confessa l’omicidio

Due persone sono state fermate nell’ ambito delle indagini sull’omicidio del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega, accoltellato a morte stamani a Roma nel corso di un servizio contro un tentativo di estorsione. I fermati sono cittadini americani. I due sono stati portati al nucleo operativo dei carabinieri di via In Selci dove si recheranno i magistrati della Procura di Roma per interrogarli. Contro i due per ora non è stata formalizzata nessuna accusa. La Procura però procede per omicidio e furto. – Fonte ANSA

Aggiornamento delle 23.04  – Uno dei due interrogati, due studenti americani, ha confessato l’omicidio del vicebrigadiere Marcello Cerciello Rega. Al termine di un lungo interrogatorio insieme al suo coetaneo, considerato complice, ha ammesso di essere stato lui l’autore materiale dell’accoltellamento del vicebrigadiere.

Articoli correlati