Cronaca

Omicidio dei Murazzi, c’è il Dna di Stefano Leo sull’arma del delitto

Arriva la conferma del Ris

Omicidio dei Murazzi, il ris di Parma conferma che sul coltello ritrovato in piazza d’Armi, a Torino, c’è il Dna di Stefano Leo. Il 33enne di Biella è stato ucciso con una coltellata alla gola lo scorso 23 febbraio in lungo Po Machiavelli, ai Murazzi. Un 27enne marocchino, Said Mechaquat, ha poi confessato di essere l’autore dell’omicidio in aprile, consegnandosi spontaneamente in caserma.

Tags

Articoli correlati