Cronaca

Nuovo grande blackout in Venezuela, Guaidò invita a protestare

«Nascondono la tragedia con razionamenti, ma il fallimento è evidente»

Per la quinta volta quest’anno il Venezuela è al buio. Di fronte al nuovo blackout che riguarda Caracas e gran parte del Venezuela, il leader dell’opposizione autoproclamatosi presidente ad interim, Juan Guaidó, ha invitato i venezuelani a partecipare oggi alle manifestazioni indette in tutto il Paese.

Via Twitter Guaidò ha sostenuto che «hanno cercato di nascondere la tragedia con razionamenti in tutto il Paese, però il fallimento è evidente». Il blackout in tutto il Venezuela è causato «dalla corruzione e dall’incapacità del regime. Abbiamo avvertito della catastrofe umanitaria latente se il regime continua a sequestrare il potere senza la capacità di offrire una soluzione all’emergenza che hanno generato».

«Domani (oggi, ndr.) – ha proposto Guaidò – partecipiamo con forza alle assemblee nelle strade. Come venezuelani non ci abitueremo a questo disastro».

 

Tags

Articoli correlati