CronacaPrimo Piano

Nuotatore colpito da un proiettile a Roma: identificati gli aggressori

Estratto il proiettile ma il nuotatore resta in gravi condizioni. E' stato uno scambio di persona

Una serie di colpi di pistola in strada, esplosi in piazza in un quartiere residenziale di Roma, per colpire qualcun altro. Ma nel mirino è finito una giovane promessa del nuoto, Manuel Mateo Bortuzzo, quasi 20 anni, che ora è ricoverato all’ospedale San Camillo dopo due delicati interventi. E’ lui la vittima dell’ennesima notte di follia nella movida della Capitale, nel quartiere dell’Axa, dove dopo una rissa in un pub a piazza Eschilo due persone a bordo di uno scooter hanno pensato di vendicarsi a suon di proiettili in strada e con gli agenti a un centinaio di metri, ancora impegnati nel sopralluogo all’interno del locale. La polizia è ora sulle tracce di una o più persone che sono state identificate, per risalire agli autori della sparatoria.

La giovane promessa del nuoto è stata colpita a un fianco ed è stato trovato agonizzante dagli uomini di una pattuglia delle volanti. Manuel Mateo Bortuzzo è stato portato all’ospedale Grassi e poi al San Camillo, dove è attualmente ricoverato in prognosi riservata. E’ stato sottoposto a un intervento d’urgenza per bloccare l’emorragia interna al torace provocata dal proiettile, che si sarebbe fermato su una vertebra. Poi è stato sottoposto anche un’operazione neurochirurgica per la rimozione del proiettile. La prognosi rimane riservata. Prima delle prossime 48 ore non è possibile stabilire eventuali danni per la mobilità.

Tags

Articoli correlati