Cronaca

Niccolò Bettarini, imputato confessa: “l’accoltellai”

L'ammissione di uno dei quattro aggressori durante il processo abbreviato

Prima ammissione nel processo abbreviato ai quattro aggressori di Niccolò Bettarini. Il figlio di Simona Ventura e Stefano Bettarini era stato colpito con calci, pugni e otto coltellate lo scorso 1 luglio davanti ad una discoteca milanese. Uno degli imputati, Davide Caddeo, ha confessato con una memoria depositata dai suoi avvocati Robert Ranieli e Antonella Bisogno. L’imputato ha detto di aver colpito il 19enne almeno con una coltellata. Per il pm Elio Ramondini ne avrebbe sferrate otto. Il processo riprende domani davanti al gup Guido Salvini.

Tags

Articoli correlati