Cronaca

Nicaragua: strappo con il Vaticano, cacciato il Nunzio

CITTÀ DEL VATICANO, 12 MAR – Il governo di Managua, guidato da Daniel Ortega, strappa con il Vaticano. E’ la Santa Sede oggi a rendere noto di avere ricevuto “con grande sorpresa e rammarico” la comunicazione che il governo del Nicaragua ha deciso di ritirare il gradimento a mons. Waldemar Stanislaw Sommertag, Nunzio apostolico a Managua dal 2018, “imponendogli di lasciare immediatamente il Paese. Tale misura appare incomprensibile perché nel corso della sua missione mons. Sommertag ha lavorato con profonda dedizione per il bene della Chiesa e del popolo nicaraguense, specialmente delle persone più vulnerabili”. La Santa Sede la definisce una “grave e ingiustificata misura unilaterale” che “non rispecchia i sentimenti del popolo”. Il governo di Managua, dopo avere attaccato per anni la Chiesa locale, ora colpisce anche l’ambasciatore del Papa che ha dovuto lasciare il Paese il 6 marzo. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati