CronacaPrimo Piano

Napoli, bimba ferita: le sue condizioni. Piazza Nazionale si ribella alla camorra

La società civile organizza una mobilitazione proprio nella piazza in cui si è consumata la sparatoria che ha ferito una bambina di 4 anni

Napoli – La società civile di Napoli si ribella contro la camorra e scende in piazza dopo l’agguato nel quale è rimasta gravemente ferita una bambina di 4 anni. Il luogo del ritrovo è proprio piazza Nazionale, dove si è consumata la sparatoria qualche giorno fa. La mobilitazione, organizzata dall’associazione ‘Popolo in cammino’, avrà luogo dalle 11.00 alle 14.00: “Una vera e  propria rivolta delle coscienze” l’ha definita uno degli organizzatori, Mariano Di Palma.

Intanto le condizioni della bambina ferita, ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Santobono, rimangono gravi e le prossime 24/48 ore saranno decisive. Annamaria Minicucci, direttrice dell’Ospedale pediatrico, ha dichiarato che “sarà decisiva la tenuta dei polmoni, entrambi attraversati dal proiettile di grosso calibro che ha colpito la bambina”.

Tags

Articoli correlati