CronacaPrimo Piano

Morto l’operaio colpito da un blocco di cemento il primo maggio

L'incidente mortale è avvenuto ieri in un'azienda agricola in provincia di Piacenza

E’ morto l’operaio colpito nel giorno del primo maggio da un blocco di cemento. L’uomo è morto questa notte all’ospedale Maggiore di Parma. Alessandro Ziliani, muratore bergamasco di 50 anni che ieri pomeriggio era rimasto gravemente ferito in un infortunio sul lavoro avvenuto in un’azienda agricola a Cortemaggiore, in provincia di Piacenza.

L’uomo, in cima a un ponteggio, stava eseguendo la demolizione di una struttura quando all’improvviso è stato travolto da un blocco di cemento che si è staccato e lo ha colpito al petto. L’operaio era stato trasportato d’urgenza con l’eliambulanza all’ospedale di Parma, in rianimazione. I vigili del fuoco e il 118 lo avevano liberato dal peso della trave ma le sue condizioni erano apparse subito disperate a causa dello schiacciamento subito. Ferito, meno gravemente, anche un collega che era con lui, e che è stato portato in ospedale a Piacenza.

Tags

Articoli correlati