CronacaPrimo Piano

Milano, bimbo precipitato a scuola: aperta l’indagine. L’ipotesi dei Pm

Il bimbo è ricoverato in rianimazione in condizioni molto gravi

La Procura di Milano ha aperto un’indagine per far luce sulla vicenda del bimbo che oggi è precipitato nella tromba delle scale mentre si trovava a scuola, cadendo dal secondo piano fino al piano interrato. L’ipotesi principale su cui stanno lavorando i pm è quella di omessa vigilanza, da parte delle maestre o dei collaboratori scolastici dell’istituto “Pirelli”.

Nelle prossime ore potrebbero esserci le prime iscrizioni nel registro degli indagati. Dai primi rilievi, invece, non sono emerse irregolarità sulla ringhiera delle scale le cui sbarre (i tiranti) erano separate da una distanza di soli 12 centimetri. Secondo quanto emerge, il bambino era uscito dall’aula per andare in bagno e si trovava da solo quando è caduto dal secondo piano fino al piano interrato. Non vi sarebbero testimoni oculari dell’accaduto.
Il bimbo è ricoverato in rianimazione in condizioni molto gravi: ha subito un trauma cranico severo, per cui è stato operato, lesioni interne e la frattura del bacino ed è in prognosi riservata.

Tags

Articoli correlati