CronacaPrimo Piano

Migranti ammassati dentro un furgone fermato a Torino, presi i due passeur

Il mezzo è stato fermato sulla tangenziale

Trentasei migranti pakistani e indiani, tra cui due minori, erano stipati in un Ducato fermato dalla polizia sulla tangenziale Nord di Torino, al casello di Bruere. I passeur, due pakistani di 20 e 21 anni, sono stati arrestati con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina pluriaggravato.

Erano ammassati in condizioni disumane – spiega il dirigente della Squadra Mobile di Torino, Marco Martino – Arrivavano da Milano ed erano diretti in Spagna e in Francia. Avevano già affrontato due ore di viaggio e ne avrebbero affrontate altre due”. La polizia stradale, che ha notato il furgone, ha creato un cordone di sicurezza per evitare che qualcuno si mettesse a correre in autostrada. I migranti, tutti irregolari, sono stati accompagnati in Questura con un mezzo di trasporto messo a disposizione dal Comune di Torino. A quanto si apprende, il Ducato è stato noleggiato da una ditta di Milano. I migranti, che credevano di raggiungere la destinazione in auto, avevano pagato sino a 5 mila euro. (ANSA)

Tags

Articoli correlati