CronacaItaliaMeteorologiaPrimo Piano

Meteo. L’ondata di maltempo non si arresta: ecco cosa ci aspetta nella seconda parte della settimana

Da giovedì ben due perturbazioni attraverseranno l'Italia: la più forte nel corso del weekend. Tutti i dettagli

Questo novembre 2019 verrà ricordato per il maltempo che, soprattutto nella seconda parte del mese, sta flagellando senza pietà l’Italia. Dopo la breve tregua di mercoledì, da giovedì ben due perturbazioni attraverseranno l’Italia: la n. 8 del mese tra giovedì e venerdì, la n. 9- più intensa- nel corso del fine settimana. In particolare, giovedì resisteranno le schiarite sul medio e basso Adriatico e sul versante ionico. Nel resto d’Italia avremo una nuvolosità a tratti compatta con deboli piogge che interesseranno prevalentemente il Nord-Ovest, il settore del medio-alto Tirreno, la Sardegna e, in parte, anche il Friuli Venezia Giulia. Quota neve sulle Alpi intorno ai 1300-1500 metri. Per quanto riguarda le temperature è attesa una leggera diminuzione al Nord, sulle regioni centrali tirreniche e parte delle regioni meridionali: leggero rialzo, invece, in Sardegna. Venti in rinforzo dai quadranti meridionali. Venerdì le correnti umide meridionali porteranno ancora molte nuvole al Nord, in Sardegna e sulle regioni tirreniche, dove saranno possibili piogge e anche locali rovesci: questi ultimi soprattutto tra Toscana, Lazio e Campania. Sulle Alpi la neve cadrà al di sopra dei 1300-1500 metri. Nelle altre regioni le nubi saranno meno compatte e alternante anche a schiarite. Temperature in generale stazionarie o in leggero aumento. Venti deboli o localmente moderati meridionali. Nel fine settimana saremo alle prese con una nuova perturbazione (n. 9 di novembre) che sabato investirà prevalentemente il Nord-Ovest e la Sardegna: possibile qualche isolata precipitazione anche sull’alto Adriatico, sui versanti ionici e la Sicilia meridionale. Ampie schiarite saranno presenti sul versante del medio Adriatico dalla Romagna fino al nord della Puglia. Temperature in generale aumento. Domenica la perturbazione si dirigerà verso sud-est, andando a interessare prevalentemente il Sud, le Isole e il settore del medio Adriatico. Sono attese piogge intense e temporali localmente forti soprattutto al Sud. Sulle regioni settentrionali, specialmente a nord del Po, il tempo sarà prevalentemente soleggiato. Temperature massime in ulteriore aumento al Nord e sulle regioni centrali tirreniche, in diminuzione invece nel resto del Paese. Per tutto il fine settimana soffieranno intensi venti di Scirocco in rotazione da nord sui bacini occidentali nella giornata di domenica.

Tags

Articoli correlati