CronacaPrimo Piano

Meteo: Italia nella morsa dell’alta pressione. Tanto sole e clima estivo: fino a quando?

Una vasta area anticiclonica abbraccia tutta l'Europa centro-meridionale

Fino a martedì della prossima settimana l’alta pressione di matrice africana occuperà stabilmente l’Italia, garantendo in tutte le nostre regioni prevalenza di tempo bello e stabile, con temperature in crescita e in generale di qualche grado al di sopra delle medie stagionali. Nel fine settimana quindi ci attendono giornate in prevalenza soleggiate e caratterizzate da caldo estivo, comunque senza picchi eccessivi:le temperature infatti saranno per lo più comprese fra 25 e 30 gradi, con qualche picco di 31-32 gradi. Il caldo potrebbe intensificarsi tra lunedì e martedì, specie al Centro-Sud, mentre nella parte centrale della prossima settimana sono attese correnti più instabili e relativamente più fresche, le quali favoriranno un generalizzato calo delle temperature. Nel dettaglio, per quanto riguarda la giornata di sabato avremo tempo stabile e in prevalenza soleggiato. Al Nord potrà transitare qualche nuvola passeggera in più, a iniziare dal Nord-Ovest, ma assolutamente innocua, senza il rischio di precipitazioni. Temperature senza variazioni di rilievo, e quindi di nuovo su livelli estivi, con punte sempre intorno a 30 gradi: valori questi che sono sopra le medie stagionali. Venti settentrionali ancora moderati sulla Puglia e sull’alto Ionio, da est nel Canale di Sardegna. Da segnalare, domenica, soltanto il passaggio di nubi alte e sottili che tenderanno a velare il cielo. Il clima sarà tipico di fine estate con temperature in aumento, destinate a portarsi quasi ovunque al di sopra della media stagionale. Le regioni più calde saranno Toscana, Lazio, Campania e Isole maggiori, dove si potranno di poco superare i 30 gradi. Al Nord, invece, si toccheranno facilmente i 28-29 gradi: in tutte queste zone l’anomalia termica sarà anche di 4-5 gradi. Da segnalare, inoltre, la persistenza di una moderata ventilazione da nord tra il basso Adriatico, la Puglia, lo Ionio e da est nel Canale di Sardegna con i rispettivi mari che saranno generalmente mossi. Questa situazione di alta pressione e tempo soleggiato ci accompagnerà anche nei primi giorni della prossima settimana con addirittura un ulteriore, lieve aumento delle temperature. Proseguirà dunque la fase caratterizzata da assenza di piogge, salvo la possibilità di qualche rovescio o temporale pomeridiano che tornerà a interessare i settori alpini.

Tags

Articoli correlati