Cronaca

Maltempo: nel Senigalliese fossi e Cesano esondati nei campi

ANCONA, 23 GEN – Anche squadre di Vigili del fuoco sono impegnate a Senigallia per il monitoraggio del livello del fiume Misa: stamattina è prevista un’ondata di piena ed è stato rinforzato il dispositivo di soccorso provinciale. A seguito delle intense precipitazioni che proseguono da ore, nel Senigalliese, massima attenzione su tutti i corsi d’acqua nel Senigalliese. In mattinata i fossi a monte e il fiume Cesano, che corre parallelamente a nord del Nevola e del Misa, sono straripati in alcuni punti nei campi, in particolare in zona Ponte Rio tra Trecastelli e Castelvecchio, a pochissimi chilometri da Senigallia, tra la 424 Pergolese e la Sp 154. In queste ore è massima allerta a Senigallia e nei paesi dell’hinterland già colpiti dall’alluvione dei corsi d’acqua il 15 settembre scorso e si sta monitorando la situazione in vista della piena del fiume principale, il Misa, che sta per raggiungere il centro città (era prevista intorno alle 9 ma l’evento è slittato di alcune ore): nel frattempo alcune sottopassi si sono allagati, negozi stanno approntando paratie per non far entrare l’acqua, il casello A14 chiuso così come tratti anche di Ss16 con l’invito del Comune a non spostarsi fino a cessata emergenza e rimanere ai piani alti. L’amministrazione, oltre ad attivare il Centro operativo comunale, ha aperto il centro di accoglienza al seminario vescovile di via Cellini per ospitare persone che ne avessero bisogno in caso di disagi nelle rispettive abitazioni causati dal maltempo e dalla piena del fiume. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati