CronacaVideo

Maltempo, Coldiretti lancia l’allarme: in Emilia Romagna 1,2 milioni di famiglie a rischio alluvione

Le criticità maggiori si registrano in Romagna

Per l’emergenza maltempo che ha provocato l’allagamento di campagne e abitazioni la Coldiretti Emilia Romagna ha condotto un’analisi basata sui dati Ispra da cui emerge che nella regione ci sono 1,2 milioni di famiglie a rischio alluvione. L’Emilia Romagna di classifica così come la regione esposta alla maggiore pericolosità. A Pontelagoscuro, osserva la Coldiretti, il livello del Po è aumentato di quasi un metro nel giro di un giorno e la situazione nella regione resta critica per cittadini e aziende.
Le condizioni più critiche si registrano in Romagna, con due metri d’acqua che hanno sommerso le campagne della bassa fra Imola e Sesto Imolese. L’esondazione del Sillaro ha messo a serio rischio pescheti e vigneti e nel forlivese il torrente Montone ha rotto gli argini in corrispondenza del cavalcavia dell’autostrada.
Nel cesenate – aggiunge la Coldiretti Emilia Romagna – si registrano ingentissimi i danni conseguenti all’esondazione del Savio. Fragole, ciliegi e albicocchi precoci sono sotto un metro d’acqua. A questo si aggiunge la proliferazione incontrollata, a causa dell’acqua stagnante, della drosofila, o moscerino della frutta, dannosissimo per la frutta rossa.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Andrea Benjamin Q 🇮🇹♏️🦂🔹 (@andreabenjaminq) in data:

Tags

Articoli correlati