Cronaca

Malato morto in Svizzera, Cappato di nuovo indagato

MILANO, 28 NOV – E’ indagato per aiuto al suicidio, sulla base della sua autodenuncia di sabato, Marco Cappato, il tesoriere dell’associazione Luca Coscioni che nei giorni scorsi ha accompagnato a morire in Svizzera con suicidio assistito l’82enne Romano, malato di una forma di Parkinson. Un’altra inchiesta, dunque, è aperta a Milano, sempre coordinata dall’aggiunto Tiziana Siciliano e dal pm Luca Gaglio, a carico di Cappato, già indagato per lo stesso reato in relazione alla morte di una malata terminale di cancro avvenuta la scorsa estate sempre nella clinica Dignitas di Zurigo. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati