Cronaca

Maestro dà della «scimmia» a un bimbo di colore, chiuse le indagini

Si ipotizzano i reati di abuso di maltrattamenti aggravati dall'odio razziale

Chiusi gli accertamenti della procura di Spoleto nei confronti del maestro, supplente, accusato di avere apostrofato come «brutto» e «scimmia» due fratellini di colore in una classe di una scuola elementare del folignate. Secondo quanto riporta La Nazione, al docente è stato infatti notificato l’avviso di conclusione indagini nel quale si ipotizzano i reati di abuso di mezzi di correzione e maltrattamenti, aggravati dall’odio etnico e razziale.

Il difensore del maestro ha spiegato oggi all’ANSA che valuterà gli atti prima di decidere se chiedere un interrogatorio del suo assistito o presentare una memoria. All’epoca dei fatti, all’inizio dell’anno, il docente aveva negato qualsiasi intento razzista parlando invece di una sorta di esperimento didattico. In seguito a quegli episodi è stato sospeso dal ministero fino al termine del procedimento penale. Sempre all’epoca dei fatti, il padre dei bambini aveva sostenuto invece che a suo avviso si era trattato di un episodio di razzismo.

Tags

Articoli correlati