CronacaPrimo Piano

Luca Sacchi, dietro l’omicidio non una semplice rapina: il volto del presunto assassino

In manette i presunti assassini: sono due ragazzi romani di 21 anni

Proseguono le indagini sulla morte di Luca Sacchi, ucciso a Roma a 24 anni in quella che inizialmente era sembrata una normale rapina culminata in tragedia. Il lavoro degli inquirenti ha portato al fermo di due giovani italiani, che si sono costituiti, e nelle ultime ore si sta facendo sempre più concreta la possibilità che dietro l’omicidio di Luca Sacchi ci sia qualcosa di diverso da una rapina.

Secondo una prima ricostruzione fatta dagli inquirenti, infatti, il giovane e la fidanzata sarebbero stati intenzionati ad acquistare droga, ma poi le cose sarebbero degenerate fino al tragico epilogo.
I due sospettati avrebbero notato nello zainetto della donna parecchi soldi, offrendosi di procurare lo stupefacente per poi ritornare armati di pistola e rapinare la ragazza. Alla reazione di Luca hanno poi sparato a Luca colpendolo alla testa.

Roma, omicidio di Luca Sacchi: la fidanzata smentisce la pista della droga 

I presunti assassini sono due ragazzi romani di 21 anni, Valerio Del Grosso e Paolo Pirino: i due sono stati portati nel carcere di Regina Coeli e sono accusati di omicidio volontario e rapina.

Paolo Pirino, omicidio di Luca Sacchi a Roma
Paolo Pirino, Foto: Facebook
Tags

Articoli correlati

Leggi anche

Close