Cronaca

Luca Sacchi, i due sospettati si sono costituiti: dietro l’omicidio qualcosa di più di una rapina?

Dietro l'omicidio di Luca Sacchi potrebbe celarsi qualcosa di diverso

Questa notte polizia e carabinieri hanno fermato due sospettati per la morte di Luca Sacchi, ucciso a Roma a 24 anni in quella che sembrava una rapina culminata in tragedia.
I due presunti assassini si sono costituiti: si tratta di due giovani di nazionalità italiana, avrebbero 20 e 21 anni e sarebbero entrambi romani.

Dalle prime informazioni sembrerebbe che dietro l’omicidio del giovane Luca Sacchi possa esserci qualcosa di diverso da una normale rapina: è possibile che si celino questioni legate al mondo della droga. Sono in corso accertamenti per far luce sull’esatto movente dell’omicidio, avvenuto nel corso di quella che gli inquirenti hanno definito come una rapina «anomala».

Tags

Articoli correlati