Cronaca

La polizia di Las Vegas chiede il Dna di Cristiano Ronaldo

Il legale del campione: "nessuna sorpresa per la richiesta". Il rapporto fu consensuale

La polizia di Las Vegas ha ordinato a Cristiano Ronaldo di sottoporsi all’esame del Dna. Il test dovrebbe servire per confrontare le tracce rinvenute sugli abiti di Kathryn Mayorga, la donna che lo accusa di aver subito violenza sessuale, nel 2009 in Nevada. La richiesta è già stata inviata alle autorità giudiziarie italiane.
Non si è fatta attendere la risposta della difesa del campione della Juventus. Il rapporto tra Cristiano Ronaldo e l’ex modella statunitense Kathryn Mayorga è stato “consensuale” ed è quindi normale che sugli abiti della donna possano trovarsi tracce di dna. Lo afferma in una nota Peter S. Christiansen, legale del calciatore portoghese. “Ronaldo ha sempre sostenuto, come fa oggi, che quanto accaduto a Las Vegas nel 2009 è stato di natura consensuale – afferma il difensore – Non sorprende quindi che il Dna possa essere presente, né che la polizia faccia questa richiesta standard nelle loro indagini”.

Tags

Articoli correlati