Cronaca

Iran, alta tensione sul nucleare: «da domenica arricchiremo l’uranio»

Il presidente Rohani ricatta l'Europa e minaccia una nuova escalation

Dall’Iran arrivano nuove minacce sul nucleare. «Se l’Europa non agirà in tempo contro le sanzioni Usa, da domenica prossima l’Iran “farà il prossimo passo” riprendendo l’arricchimento del suo uranio, come annunciato nell’ultimatum di due mesi fa». Lo ha detto il suo presidente iraniano Hassan Rohani. La Repubblica islamica arricchirà l’uranio alla percentuale “che vorrà” e “che sarà necessaria”, ha detto Rohani in una riunione del suo gabinetto. “Se volete esprimere dispiacere e diffondere un comunicato, potete farlo adesso”, ha aggiunto sarcasticamente il presidente iraniano riferendosi ai partner europei dell’intesa, accusati da Teheran di essere impegnati nel suo mantenimento solo a parole e di non aver agito per salvarlo, contrastando gli effetti delle sanzioni americane sull’economia dell’Iran. Secondo Ansa due giorni fa Teheran aveva confermato di aver superato il limite delle riserve di 300 chilogrammi di uranio a basso arricchimento (non oltre il 3,67%), fissato dall’accordo sul nucleare del 2015.

Tags

Articoli correlati