Cronaca

Imen Chatbouri uscì con il suo aggressore prima di essere uccisa

L'uomo l'ha spinta giù da Ponte Sisto

Dalle indagini sulla morte di Imen Chatbour, ex campionessa di atletica trovata morta su una banchina del Tevere, è emerso che la donna incontrò il suo aggressore in un bar del centro la sera della sua morte. Alla fine della serata, la donna sarebbe stata avvicinata alle spalle dall’uomo con cui si era incontrata, che l’ha presa dalle spalle e l’ha buttata giù da Ponte Sisto. Non è ancora chiaro se i due si conoscessero da tempo o se si fossero incontrati per la prima volta quella sera. Non si esclude che alla base dell’omicidio possa esserci stato un rifiuto della vittima alle avance dell’assassino.

Tags

Articoli correlati