CronacaPrimo Piano

Tiziano Renzi: “Mai fatto bancarotta né fatture false, aspettate i processi”

Lo sfogo su Facebook: "il massacro mediatico di questi giorni è incredibile". Lunedì l'udienza davanti al Gip

I genitori di Renzi, Tiziano Renzi e Laura Bovoli, agli arresti domiciliari da due giorni nella loro abitazione di Rignano, compariranno lunedì 25 febbraio davanti al gip Angela Fantechi. La data dell’interrogatorio di garanzia è stata comunicata ieri nella tarda serata ai difensori e confermata stamani da fonti del palazzo di Giustizia.

Non è invece chiaro dove la coppia sarà sentita: possibile che venga scelto un luogo diverso dalla procura per evitare l’assalto di telecamere e giornalisti. Intanto anche oggi a Torri di Rignano sull’Arno (Firenze) porte e persiane a casa dei genitori di Renzi sono chiuse. Il ‘presidio’ mediatico che da lunedì sera ha stazionato davanti è notevolmente ridotto, sul posto solo qualche cronista e cameraman. Dall’esterno l’abitazione di Tiziano Renzi e Laura Bovoli, una palazzina di tre piani in campagna dove i coniugi sono ai domiciliari, sembra come disabitata: solo l’auto parcheggiata davanti alla porta d’ingresso rivela la presenza di persone in casa.

Tiziano Renzi: “Mai fatto bancarotta né fatture false, aspettate i processi”

“Affronterò il processo nelle aule dei tribunali da cittadino massacrato preventivamente sui media, ma da cittadino incensurato che rivendica con forza la propria innocenza”. Lo ha scritto Tiziano Renzi in un post su Facebook.
“Non abbiamo mai emesso fatture false, non siamo amministratori di fatto, non abbiamo fatto bancarotta, non abbiamo lavoratori in nero”.

Un semplice messaggio su Facebook, visto che mi è consentito, per ringraziare tutte le persone che hanno fatto sentire…

Pubblicato da Tiziano Renzi su Mercoledì 20 febbraio 2019

Il massacro mediatico di questi giorni è incredibile. Ed è un incubo non potersi difendere. Vorrei urlare il mio sdegno e invece sono chiuso in casa come un criminale. Posso solo dire questo: aspettate il processo. E vedrete. Qualcuno vuole fare il processo sui media. Io affronterò il processo nelle aule dei tribunali da cittadino massacrato preventivamente sui media ma da cittadino incensurato che rivendica con forza la propria innocenza”, conclude Tiziano Renzi.

Tags

Articoli correlati