CronacaPrimo Piano

Fuga del killer della Sparatoria di Trieste ripresa delle telecamere – VIDEO

Il sudamericano spara ad altezza uomo più volte mentre cerca di scappare dalla Questura

E’ stato diffuso il video delle telecamere di videosorveglianza che mostrano la fuga del killer della sparatoria di Trieste. Alejandro Meran, dopo aver ferito a morte i due poliziotti Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, spara con una pistola all’interno della Questura. Qui ferisce il piantone di turno e, sempre qui, viene ferito. Il sudamericano poi cerca di fuggire, raggiunge la strada e cerca di rubare un’auto. In strada apre ancora il fuoco, sparando contro 7 agenti, prima di arrendersi.

La Polizia ha diffuso il video degli ultimi istanti della sparatoria avvenuta venerdì in Questura a Trieste. «Non c’è correlazione tra l’ipotetica inefficienza della fondina e l’episodio che ha visto la morte dei colleghi» della questura di Trieste. Lo ha detto il capo della Polizia, Franco Gabrielli, al programma ‘L’aria che tira’ su La7. Quello che è successo, ha spiegato Gabrielli, «appartiene all’ambito dell’imponderabile che c’è anche nel nostro lavoro. Quando si esercita un pietoso giudizio negativo sull’operato di questi ragazzi, ci si dimentica del contesto» in cui è avvenuto il fatto; «si parla di una persona che aveva rubato un motorino», non di una cosa più grave. «Assurdo – aggiunge – è termine consono per questa vicenda».

«Abbiamo pagato un prezzo altissimo, ma la professionalità dei colleghi di Trieste ha impedito che la dimensione della tragedia fosse molto più ampia. L’assassino aveva due pistole in mano e a 150 metri dalla questura c’è piazza dell’Unità d’Italia e se l’assassino l’avesse raggiunta avremmo pagato un prezzo più alto».

Tags

Articoli correlati