CronacaEsteriPrimo Piano

Francia: la Chiesa verso il riconoscimento dei figli di sacerdoti

Per la prima volta i membri dell'associazione "Les Enfants du silence" sono stati ricevuti da un ecclesiastico

Sulla base di quanto riferito ieri dal quotidiano Le Monde, ci sarebbe un’apertura senza precedenti della Chiesa cattolica francese verso il riconoscimento dei figli di sacerdoti. Segno tangibile di ciò è il fatto che alcuni figli di preti sono stati ricevuti per la prima volta da un responsabile ecclesiastico francese e a giugno testimonieranno davanti ad alcuni vescovi. Si tratta di una cinquantina di persone, divenute membri dell’associazione francese Les Enfants du silence: su loro richiesta, sono stati ricevuti per la prima volta da un responsabile ecclesiastico. L’incontro si è svolto il 4 febbraio a Parigi (finora era stato mantenuto segreto), nella sede della Conferenza episcopale di Francia (CEF). Per un’ora e mezzo, ad ascoltare la loro testimonianza, finora un tabù per la Chiesa, è stato il segretario generale, Olivier Ribadeau-Dumas. Una discussione “cordiale e costruttiva” secondo quanto spiegato dall’interessato, che ha ascoltato le “sofferenze” di questi uomini e donne abituati ad essere educati in una sorta di sentimento di vergogna e nel segreto, come “figli del peccato”. Sempre secondo il quotidiano, gli esponenti di Les Enfants du Silence, “testimonieranno a giugno davanti ad alcuni vescovi”.

Tags

Articoli correlati