Cronaca

A Firenze è stata sequestrata una radio: le motivazioni

Nelle trasmissioni il titolare esprimeva «odio razziale ed etnico»

I carabinieri hanno sottoposto a sequestro preventivo un’emittente radiofonica di Scandicci, Firenze: Radio Studio 54. Il sequestro è stato disposto dal tribunale del riesame, che in un’ordinanza ha dato ragione circa la necessità di non far proseguire le trasmissioni condotte dal titolare, lo speaker Guido Gheri.
Secondo il riesame, che ha accolto un appello del pm Christine von Borries, sussistono le ipotesi dei reati di diffamazione e di istigazione all’odio razziale per cui Gheri è indagato. In alcune trasmissioni radiofoniche Gheri non solo avrebbe diffamato un ex consulente e un ex suo avvocato, ma avrebbe anche usato la sua radio esprimendo nelle trasmissioni da lui stesso condotte «un vero e proprio odio razziale ed etnico diretto agli extracomunitari in quanto tali, come tale idoneo a determinare in concreto il pericolo di comportamenti discriminatori».

Tags

Articoli correlati