CronacaItalia

Fedriga e il muro al confine del Friuli: “i muri si alzano se le regole non si rispettano”

Lungo 243km al confine con il Friuli, l'idea di Fedriga per fermare gli arrivi da est

Il governatore del Friuli-Venezia Massimiliano Fedriga non esclude l’ipotesi di voler ergere un muro al confine con il Friuli per fermare l’immigrazione dai paesi dell’est. Il governatore sostiene che Shengen vada rispettato ma i paesi di confine devono presiedere e controllare, cosa che non viene fatta, quindi “i muri si alzano se le regole non si rispettano”, queste le parole del governatore Fedriga.

L’esponente della Lega parla di un muro lungo 243 km, ipotesi che sta valutando con il Viminale. Fedriga è già conosciuto per le sue posizioni dopo aver rimosso dal palazzo della Regione di Trieste lo striscione di Amnesty International con la scritta “Verità per Giulio Regeni”. L’esponente del M5S Giuseppe Brescia, in una intervista ad Adnkronos, si oppone nettamente a qualsiasi ipotesi di muro al confine.

 

Articoli correlati