Cronaca

FdI: inchiesta Fanpage, condanna comunità ebraica

ROMA, 01 OTT – Sistemi di ‘lavanderia’ per pulire finanziamenti in nero, incontri con esplicite battute razziste, fasciste e sessiste: questo lo spaccato che emerge da una inchiesta realizzata da Fanpage, con il sistema dell’insider, giornalista sotto copertura, tra esponenti di Fdi a Milano. Vista l’inchiesta, arriva la dura reazione della comunità ebraica: “Non può esserci spazio nei partiti dell’arco costituzionale per chi fa il saluto romano, inneggia a Hitler e insulta neri e ebrei. Nell’Italia che promulgò le leggi razziste, come le ha definite giustamente Draghi ieri, non ci possono essere ambiguità su questo”, scrive su Twitter la presidente della Comunità ebraica di Roma, Ruth Dureghello. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati