CronacaPrimo Piano

Ex prete condannato a 20 anni di reclusione per abusi su minori. Tutte le accuse

Il 57enne Giovanni Trotta era stato già condannato a 18 anni in primo grado

Un ex prete del Foggiano, Giovanni Trotta, dovrà scontare venti anni di carcere, quattro dei quali già trascorsi in cella, per aver abusato di dieci minorenni. I fatti risalgono al 2014, quando le vittime del 57enne avevano tra gli 11 e i 13 anni. Le accuse a carico dell’ex prete sono violenza sessuale aggravata, produzione e diffusione di materiale pedopornografico e adescamento di minori.

La Corte di Appello ha confermato la responsabilità di Trotta che era già stato condannato in primo grado a 18 anni di reclusione dal Tribunale di Foggia per abusi su nove bambini, aumentando poi la pena a 20 anni e 150mila euro di multa perché è stato riconosciuto il vincolo della continuazione con una precedente condanna definitiva a 6 anni comminata dal Gup di Bari per abusi su un altro bambino di 11 anni. Fu proprio partendo da quel singolo caso che la Polizia Postale e i pm di Bari, Simona Filoni e Domenico Minardi, riuscirono a scoprire gli altri casi di violenza.

Tags

Articoli correlati