CronacaPrimo Piano

E’ iniziato lo sgombero della baraccopoli di San Ferdinando in Calabria

Sul posto 600 uomini per il trasferimento di quasi mille persone

Sono iniziate le operazioni di sgombero della baraccopoli di San Ferdinando, in provincia di Reggio Calabria. Lo fa sapere il Viminale. La baraccopoli è arrivata ad ospitare fino a mille migranti, in condizioni di estrema precarietà igienica e strutturale.

Circa 600 uomini in campo, tra forze dell’ordine, vigili del fuoco e servizi sanitari. Sono presenti 18 pullman per trasferire circa 900 persone in strutture di accoglienza. Sul posto ci sono 4 mezzi del genio militare, oltre a operatori della protezione civile e della Caritas. Alcuni migranti sarà ospitato nella tendopoli realizzata dalla Regione Calabria in cui sono stati ricavati 300 nuovi posti. Altri andranno in centri Sprar e Cas della Calabria.

“Come promesso, dopo anni di chiacchiere degli altri, noi passiamo dalle parole ai fatti”, dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Nella baraccopoli, formata da alloggi precari e percorso da liquami nauseabondi, negli ultimi anni, sono morti tre migranti in altrettanti incendi. Una condizione che ha indotto il prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, a stringere i tempi ed attivare tutte le forze disponibili per lo sgombero.

Tags

Articoli correlati