Cronaca

Due morte in campo: l’investitore non si è accorto di nulla

LODI, 04 LUG – Il bracciante agricolo identificato dai carabinieri sostiene di non essersi accorto di aver investito le due donne, Hanan Nekhla, 32anni e Sara El Jaafari, 28 anni, trovate morte, ieri sera, in un campo al confine tra San Giuliano Milanese e Locate di Triulzi. La scorsa notte è stato sentito per molte ore così come il proprietario dell’azienda agricola. Sono già iniziate, intanto, le analisi sul mezzo che guidava che non è una trebbiatrice, come era emerso nei primi momenti, ma uno dedicato allo spargimento di insetticidi. Gli investigatori stanno cercando di accertare l’eventuale presenza di altre persone, avendo trovato sul posto più di due telefoni cellulari. Intanto, da un primo esame dei corpi, sarebbero emersi segni di schiacciamento compatibili con un investimento. L’autopsia si terrà domani e l’accertamento prevede anche esami tossicologici in quanto la donna più giovane, quella che ha dato l’allarme, si ipotizza abbia anche inalato la sostanza irrorata, cosa che potrebbe essere una delle concause della sua morte. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati