Cronaca

Dj morta: perito, non possiamo escludere nulla

MESSINA, 11 AGO – Non è stata risolutiva l’autopsia sulla dj Viviana Parisi per chiarire con certezza la causa della sua morte. “Al momento – ha detto la professoressa Elena Ventura Spagnolo perito della Procura di Patti – non possiamo escludere nulla, perché le lesività sul corpo che abbiamo rilevato possono essere compatibili con tutte le ipotesi possibili. Abbiamo dei dati che vanno studiati e attenzionati. Lavoreremo ad esclusione fino ad accertare con certezza la causa e l’epoca della morte”. Per l’avvocato Pietro Venuti, legale del marito della vittima, sono “emerse delle fratture su più parti del corpo – ha detto che era in avanzato stato di decomposizione”. Aggiungendo che è vero che “serviranno altri esami per capire cosa sia successo”, ma sottolineando che “sono ferite compatibili con una caduta dall’alto”. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati