CronacaPrimo Piano

Dia, pericolo radicalizzazione islamica da mafia nigeriana: monitorare è necessario

L'ultimo rapporto redatto dalla Dia sottolinea inoltre come le principali attività delle mafie si sviluppino nel nord Italia

Mafia nigeriana, la Dia lancia l’allarme: pericolo di radicalizzazione islamica. Nel suo ultimo rapporto la Dia sottolinea che la mafia nigeriana ha una rete “in costante contatto con la madre patria, che è necessario monitorare per prevenire contaminazioni da parte di espressioni estremiste filo-islamiche presenti in Nigeria, dove Boko Haram continua a diffondersi”.

La Dia inoltre sottolinea come le principali attività delle mafie si siano spostate nel nord Italia, dove primeggiano per quantità di operazioni sospette con il 46,3%. Al sud invece l’incidenza è del 33,8% e al centro del 18,7%. Secondo il documento redatto dalla Dia, “il maggior numero di operazioni finanziarie sospette di ‘interesse istituzionale’, emerse con riferimento alle regioni del Nord, può essere indicativo di una mafia liquida che investe in questa parte del Paese in maniera occulta, utilizzando per i propri scopi criminali delle teste di legno. Una mafia latente che potrebbe, in prospettiva, manifestarsi con caratteri più evidenti”.

Tags

Articoli correlati