CronacaMeteorologiaPrimo Piano

Da un clima rovente a temperature sotto le medie: scoprite in quanti giorni

Caldo intenso e afa lasceranno il posto ad aria più fresca e frequenti temporali: la tendenza aggiornata

Dopo settimane caratterizzate da clima rovente e record di massima bruciati, da lunedì si cambia. La prossima settimana, infatti, correnti relativamente più fresche e instabili si propagheranno su gran parte del Paese, portando numerosi temporali, prima al Centro-Nord, e poi nella parte centrale della settimana anche al Sud. L’aumento dell’instabilità sarà associato a un generale calo termico che spazzerà via il caldo di questi giorni. La diminuzione delle temperature sarà graduale, ma anche diffusa e importante: le temperature a metà settimana potrebbero anche far registrare valori al di sotto delle medie, specie sul versante adriatico della Penisola.

Per quanto riguarda il tempo, lunedì avremo sole in Abruzzo, Molise, Lazio e Sud. Alternanza tra sole e nuvole nel resto d’Italia: al mattino qualche acquazzone lungo le coste dell’Alto Adriatico; nel pomeriggio rovesci e temporali isolati su Alpi, Venezie, Emilia e Appennino Umbro-Marchigiano. Temperature massime in diminuzione nel versante adriatico, in crescita invece in Calabria e nelle Isole Maggiori, con punte anche di 36-37 gradi. Nella giornata di martedì ci attendono ancora condizioni di tempo instabile a causa del transito della perturbazione giunta lunedì che porterà temporali soprattutto sulle regioni centrali, in particolare nelle zone interne e in quelle del versante adriatico. Nel frattempo una nuova perturbazione, la numero 3 di luglio, si avvicinerà alle regioni di Nord-Ovest, dove si vedranno i primi effetti con sviluppo di rovesci e temporali, in particolare fra le Alpi occidentali, il Piemonte e la Liguria. Al Sud e sulle Isole situazione più tranquilla, con le schiarite più ampie soprattutto al Sud e in Sicilia, con soltanto il passaggio di un po’ nuvole tra Sardegna, Campania e nord della Puglia. Temperature massime in diminuzione su gran parte al Nord e sulle regioni adriatiche, ancora caldo intenso al Sud e sulle isole maggiori, dove i picchi massimi potrebbero di nuovo superare i 35 gradi. Mercoledì la perturbazione n. 3 del mese andrà a interessare in modo particolare l’Emilia Romagna e le regioni centrali, con rovesci e temporali che saranno localmente intensi soprattutto sul versante adriatico. Parziale miglioramento al Nord-Ovest, dove sarà possibile solo qualche breve rovescio a ridosso dei monti, locali rovesci anche sulle Alpi orientali. Situazione ancora abbastanza tranquilla al Sud e sulle Isole, dove le temperature resteranno ancora elevate, in particolare tra la Basilicata, la Calabria, la Sicilia e la Sardegna orientale. Clima più fresco al Centro-Nord con massime anche sotto la media. Nella serata di mercoledì qualche temporale potrebbe interessare anche il Sud ma con tendenza a un rapido miglioramento. Infatti giovedì avremo una giornata prevalentemente soleggiata con venti settentrionali e con un caldo più sopportabile anche al Sud.

Tags

Articoli correlati