CronacaPrimo Piano

Corte d’Appello, Formigoni rimane in carcere. Respinta richiesta inefficacia

Lo scorso 22 febbraio l'ex governatore lombardo è finito in carcere per scontare la pena definitiva di 5 anni e 10 mesi

La Corte d’Appello di Milano ha respinto la richiesta avanzata dalla difesa di Roberto Formigoni di dichiarare l’inefficacia dell’ordine di carcerazione firmato dal sostituto procuratore di Milano Antonio Lamanna in base al quale lo scorso 22 febbraio l’ex governatore lombardo 71enne è finito in carcere a Bollate per scontare la pena definitiva di 5 anni e 10 mesi per corruzione, nell’ambito del caso Maugeri-San Raffaele. Formigoni resta quindi in carcere. (ANSA)

Tags

Articoli correlati