Cronaca

Congo: camera ardente Attanasio, a Limbiate centinaia in fila

LIMBIATE, 26 FEB – È stata aperta con una decina di minuti di anticipo, perché la fila di persone in attesa invadeva quasi la strada, la camera ardente di Luca Attanasio, l’ambasciatore italiano ucciso lunedì in Congo insieme al carabiniere Vittorio Iacovacci e all’autista Mustapha Milompa. Dopo i funerali di stato ieri a Roma, da oggi è il suo paese, Limbiate (Monza e Brianza), al quale era molto legato, a volergli rendere omaggio. La camera ardente è stata allestita nell’atrio del Comune: la bara avvolta nel tricolore, il picchetto d’onore dei carabinieri in alta uniforme, uno schermo su cui vengono proiettate immagini e interviste dell’ambasciatore. All’apertura della camera ardente erano presenti la vedova e i genitori di Attanasio. Domani si svolgeranno le esequie pubbliche al campo sportivo celebrate dall’arcivescovo di Milano Mario Delpini. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati