Cronaca

Comunali: Savona; centrosinistra, ‘siamo gli unici con idee’

SAVONA, 01 OTT – Si è chiusa con un concerto nella piazza del teatro cittadino la campagna elettorale del centrosinistra a Savona. Di fronte al Teatro Chiabrera diverse realtà culturali cittadine si sono date appuntamento per una festa in cui si sono alternate band, cantanti, performance teatrali e anche un happening, il ‘Cantotondo’; nel quale i presenti sono stati diretti in un grande coro improvvisato. Più di 300 le persone intervenute per il comizio finale del candidato Marco Russo, che ha ricordato il percorso fatto dalla coalizione. “Siamo pronti a governare – ha detto – a coinvolgere l’intera città in questo cammino, siamo pronti e siamo convinti che i cittadini ci daranno la fiducia per far ripartire Savona”. Russo ha ricordato “gli sguardi, i volti, le emozioni: ho visto tanta fiducia nelle persone voglia di ricostruire la città. Sarebbe stato facile sparare su un’amministrazione che in 5 anni ha piegato la città. Sarebbe stato facile dire che il mio avversario in realtà è Toti e che Toti vuole solo mettere una bandierina arancione sulla nostra città. Ma la gente è stufa della politica che litiga perché non ha idee, noi le idee le abbiamo”. Russo ha rimarcato “la litigiosità dell’altro schieramento che nasce da un vuoto di idee e di proposta politica. Noi la partecipazione non la predichiamo ma la pratichiamo”, e ha ringraziato “le forze politiche che si sono aggregate e hanno dimostrato una grande apertura, un grande coraggio e di avere a cuore Savona e non i loro interessi. Non abbiamo seguito le regole della politica tradizionale, abbiamo sovvertito i riti della politica”. “Nel corso di ben 450 incontri, contando solo quelli del periodo strettamente elettorale – ha concluso Russo – ho visto la Savona che risorgerà, perché Savona ne ha la forza. Sotto le ceneri del malcontento ho trovato la brace di una città che è viva”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati