CronacaPrimo Piano

Como, violenza sessuale su ragazza di 13 anni, fermati due ventenni: il racconto

La ragazzina non è riuscita a raccontare subito cosa le fosse successo

Como – Brutta storia di violenza sessuale a Como, dove una ragazza di 13 anni è stata abusata sessualmente da due ventenni. La ragazzina, di origini nigeriane, ha riferito di essere stata avvicinata in strada verso le 21.30 da uno dei due giovani, suoi connazionali, che le ha strappato il cellulare. Lei lo ha inseguito e quando sono giunti sotto casa di lui, questi l’avrebbe trascinata nel suo appartamento dove poco dopo è arrivato l’altro giovane. La giovanissima donna racconta di aver subito violenza sessuale da entrambi.

Solo verso le 6.00 del mattino, mentre i due dormivano, la ragazza ha trovato il coraggio di prendere il cellulare e scappare a casa dalla sua famiglia, che nel frattempo ne aveva già denunciato la scomparsa ai carabinieri di Cantù. La tredicenne non ha raccontato subito la violenza subita, solo lunedì pomeriggio, al ritorno da scuola, ha finalmente detto alla famiglia cosa fosse successo. I familiari della vittima sono subito andati nell’appartamento teatro della violenza, dove è nata una colluttazione che ha richiamato una pattuglia della polizia. I due ventenni sono stati portati in caserma, la ragazza in ospedale dove è stata confermata la violenza. La polizia, nell’appartamento, ha acquisito lenzuola e indumenti che presentavano tracce ematiche. I due si trovano ora in stato di fermo per atti sessuali con minorenne.

Tags

Articoli correlati