CronacaPrimo Piano

Chiavari, ucciso ex collaboratore di giustizia Pino Orazio

Ucciso con un colpo pistola alla nuca. Lʼuomo era un pentito di mafia e si era trasferito in Liguria per fare lʼorefice

Un orefice di 70 anni, Pino Orazio, originario della Sicilia ed ex collaboratore di giustizia, è stato ucciso con un colpo di pistola alla nuca e il corpo dell’uomo è stato trovato nella propria auto, nel parcheggio di un supermercato del centro del genovese. Secondo le prime informazioni la pistola utilizzata è di piccolo calibro.

Martedì sera, la notte dell’omicidio, Orazio Pino era arrivato al quinto piano del silo per lasciare la vettura. Lì è avvenuto il delitto. Pino è stato ucciso con un colpo alla nuca, il che potrebbe condurre le indagini verso l’esecuzione di stampo mafioso. Allo stesso tempo, però, non è chiaro se avesse con sé dei preziosi. Dunque si indaga anche sull’ipotesi della rapina finita male.

L’uomo era originario della Sicilia ed è stato anche un collaboratore di giustizia. Ai tempi della sua “militanza” nella mafia era vicino alla cosca del boss di Cosa Nostra Benedetto Santapaola.

 

Tags

Articoli correlati