Cronaca

Cesare Battisti fa ricorso: «l’ergastolo è illegittimo»

La procedura di estradizione dal Brasile prevedeva una pena di 30 anni

Il difensore di Cesare Battisti, Davide Steccanella, sostiene che la mancata commutazione dell’ergastolo in trenta anni per l’ex Pac sia illegittima. Il legale ha fatto ricorso in Cassazione contro la decisione dei giudici di Milano, che hanno rigettato l’istanza di commutare la pena.
Secondo il difensore di Cesare Battisti, arrestato in Bolivia a gennaio, avrebbe dovuto essere applicata la procedura di estradizione dal Brasile, perfezionata dal dicembre scorso con la condizione che la pena da scontare fosse di 30 anni.

Tags

Articoli correlati