Cronaca

Cesare Battisti chiede di commutare a 30 anni la pena dell’ergastolo

Lo prevedeva l'accordo stipulato con il Brasile per ottenere la sua estradizione

Cesare Battisti ha chiesto di cancellare la pena del carcere a vita e di commutarla in 30 anni. Il legale dell’ex terrorista dei Pac, estradato in Italia per espiare l’ergastolo per 4 omicidi,  ha depositato alla Corte d’Assise d’Appello di Milano l’istanza con cui richiede, tramite un incidente di esecuzione, di applicare gli accordi di estradizione Italia-Brasile che prevedevano una pena di 30 anni.

Da quanto si apprende, nella sua istanza la difesa sottolinea il fatto che l’Italia si è impegnata con il Brasile con un accordo per commutare la pena di Cesare Battisti da ergastolo in 30 anni e quell’accordo, che risale all’ottobre 2017, per la difesa è l’unico titolo valido di estradizione presente.
Il sostituto pg Antonio Lamanna ha dato parere negativo all’istanza. “Non intendo commentare le istanze che vengono presentate ai giudici – ha detto l’avvocato Steccanella – e non intendo trattare questa questione sui media”.

Cesare Battisti è arrivato in Italia: la sua storia

Tags

Articoli correlati