Cronaca

Cc ucciso: teste in aula, bendai Natale per calmarlo

ROMA, 10 NOV – “Volevo riportare alla calma Natale, per questo l’ho bendato”. E’ quanto ha affermato in aula Fabio Manganaro, il carabiniere che bendò Natale Hjorth, il giovane accusato con il Finnegan Lee Elder dell’omicidio del vicebrigadiere Mario Cerciello. Natale venne bendato in una caserma dell’Arma poche ore dopo i fatti. “Il bendaggio duro’ 10 minuti scarsi – ha detto il teste indagato in procedimento connesso per il reato di misura di rigore non consentita dalla legge e ora sospeso dal servizio -. Non avevo mai bendato un fermato ma in quel contesto lo feci per preservare l’indagine e per l’incolumita’ del soggetto”. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati