Cronaca

Catanzaro, ha contratto l’epatite C con una trasfusione: dovrà essere risarcito

Il Tribunale di Catanzaro ha emesso un’ingiunzione di pagamento nei confronti del Ministero della Salute che, in base alla legge 210/92, dovrà corrispondere un indennizzo a un uomo che ha scoperto di aver contratto l’epatite C a causa di una trasfusione di sangue avvenuta nel corso di un intervento chirurgico.
Secondo quanto riferisce il legale dell’uomo, il Ministero dovrà pagare l’indennizzo entro trenta giorni. «In caso di perdurante omissione da parte del Ministero – precisa l’avvocato – è prevista la nomina di un Commissario ad acta che paghi l’indennizzo in sostituzione dello stesso Dicastero».

Tags

Articoli correlati