AmbienteCronaca

Castelluccio: al via lo spettacolo di una fioritura senza paragoni

Il presidente della Pro Loco invita i turisti ad ammirare i fiori facendo attenzione a non calpestarli

Una sensibilità inusuale nei confronti dell’ambiente e del paesaggio. È quella dimostrata dal Comune di Castelluccio, che propone ai visitatori uno spettacolo floreale senza paragoni. “Venite a Castelluccio ad ammirare la fioritura, ma non calpestate né i fiori, né le piante della lenticchia”. Ad affermarlo è Diego Pignatelli, agricoltore e presidente della Proloco del borgo. Pignatelli si rivolge ai turisti e ai visitatori che, in gran numero, ogni anno salgono sul Pian Grande per ammirare una fioritura che tutto il mondo ci invidia. La fioritura a Castelluccio, paese dei Sibillini distrutto dal terremoto del 2016, è iniziata con la nascita delle specie spontanee. Il picco è atteso tra fine giugno e inizio luglio. “Ogni anno rivolgiamo sempre lo stesso invito di non addentrarsi nei terreni coltivati – sottolinea il presidente – ma purtroppo non serve a molto. Così subiamo dei danni e si danneggia la bellezza dei fiori”. Per gli amanti della fotografia che vogliono entrare nel cuore dei fiori, Pignatelli invita a utilizzare i “corridoi” che si creano tra un appezzamento di terreno e l’altro, “ma sempre facendo molta attenzione”.

Articoli correlati